Il Pakistan prende provvedimenti dopo che l’OMS ha dichiarato l’emergenza globale

— File AFP
— File AFP

ISLAMABAD: In vista dei crescenti casi di vaiolo delle scimmie in tutto il mondo, il ministro dei Servizi sanitari nazionali (NHS) Abdul Qadir Patel mercoledì ha ordinato a tutti gli ospedali di adottare le misure necessarie per affrontare la situazione.

Il 23 luglio, il direttore generale dell’OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus ha affermato che l’epidemia di vaiolo delle scimmie in rapida diffusione rappresenta un’emergenza sanitaria globale, il più alto livello di allerta del corpo.

Presiedendo una riunione speciale sul vaiolo delle scimmie, il ministro della Salute ha affermato che stavano monitorando efficacemente la situazione relativa alla malattia.

“Finora in Pakistan non è stato segnalato alcun caso di vaiolo delle scimmie”, ha chiarito il ministro.

Ha aggiunto che finora sono stati segnalati oltre 16.000 casi di virus in 75 paesi.

‘Emergenza sanitaria’

Sabato scorso, l’OMS ha affermato che l’epidemia di vaiolo delle scimmie rappresenta un’emergenza sanitaria globale.

L’etichetta dell’OMS – un'”emergenza sanitaria pubblica di interesse internazionale” – è progettata per lanciare un allarme sulla necessità di una risposta internazionale coordinata e potrebbe sbloccare finanziamenti e sforzi globali per collaborare alla condivisione di vaccini e trattamenti.

Annunciando la sua decisione di dichiarare l’emergenza sanitaria durante un briefing con i media a Ginevra, Tedros ha confermato che il comitato non era riuscito a raggiungere un consenso, con nove membri contrari e sei favorevoli alla dichiarazione.

In precedenza, Tedros ha generalmente approvato le raccomandazioni del comitato di esperti, ma le fonti hanno affermato che probabilmente aveva deciso di sostenere il livello di allerta più alto a causa delle preoccupazioni sull’escalation dei tassi di casi e sulla scarsità di vaccini e trattamenti, nonostante la mancanza di un’opinione a maggioranza.

Lawrence Gostin, professore alla Georgetown Law di Washington, DC che segue l’OMS, ha affermato di aver applaudito il coraggio politico dell’agenzia.

“Non fa altro che scalfire la statura dell’Oms. Il risultato giusto è chiaro: non dichiarare emergenza a questo punto sarebbe un’occasione storica persa”.

Finora quest’anno ci sono stati più di 16.000 casi di vaiolo delle scimmie in più di 75 paesi e cinque morti in Africa.

La malattia virale – che si diffonde attraverso uno stretto contatto e tende a causare sintomi simil-influenzali e lesioni cutanee piene di pus – si è diffusa principalmente negli uomini che hanno rapporti sessuali con uomini nel recente focolaio, al di fuori dell’Africa, dove è endemica.

Source link

Previous post LEGA SERIE AE KAMA.SPORT: INIZIA L’ERA DATA-DRIVEN | Notizia
Next post I 10 migliori ristoranti romantici di Firenze