Gli scienziati affermano che il test delle urine potrebbe diagnosticare l’Alzheimer

Un modello 3D del cervello.— Unsplash
Un modello 3D del cervello.— Unsplash

Uno studio recente ha dimostrato che un semplice test delle urine potrebbe rivelare se una persona ha uno stadio iniziale Alzheimer. Il test sarà in grado di indicare problemi di memoria e l’Alzheimer.

I livelli di acido formico nelle urine, ha rivelato lo studio, saranno utilizzati per identificare il disturbo. Poiché diagnosticare l’Alzheimer è una sfida enorme e di solito la malattia viene alla luce con l’esordio, gli scienziati sperano di fare una diagnosi per demenza tramite esami delle urine e del sangue come si fa per lo screening del cancro precoce.

Altri metodi come le scansioni PET e CT del cervello non sono facili da permettersi per la maggior parte delle persone. Inoltre espongono le persone alle radiazioni, portando a problemi di salute imprevisti. Esistono anche altri metodi invasivi e scomodi come la puntura lombare. Sono necessarie ulteriori ricerche, tuttavia, sull’efficacia degli esami delle urine e del sangue.

L’ultimo studio che ha reclutato quasi 600 partecipanti ha scoperto che alti livelli di acido formico nelle urine potrebbero indicare l’Alzheimer.

I 574 volontari sono stati divisi in cinque gruppi in base alle loro capacità cognitive. Alcuni avevano un pensiero normale, altri stavano attraversando un declino cognitivo e alcuni avevano gravi menomazioni.

Il quarto gruppo aveva “deterioramento cognitivo lieve” e il quinto aveva persone che avevano una malattia neurologica. I risultati del test hanno mostrato che le persone con problemi cognitivi avevano livelli più elevati di acido formico nelle urine.

Sia il gruppo quattro che il gruppo cinque avevano livelli più alti della sostanza. L’acido viene prodotto normalmente nel corpo, ma ad alti livelli nel cervello, può creare grumi di proteine ​​dannose.

“Questa è una scoperta entusiasmante in quanto offre un potenziale nuovo modo di rilevare l’Alzheimer, che è meno invasivo e più conveniente rispetto agli attuali metodi di diagnosi della malattia”, ha affermato Sian Gregory, responsabile delle informazioni di ricerca presso l’Alzheimer’s Society.

Source link

Previous post Il primo launchpad indiano gestito da startup, il centro di controllo della missione inaugurato presso il centro spaziale di Sriharikota
Next post La startup Celcius Logistics lancia servizi di consegna iperlocali a temperatura controllata in 9 città