Vuoi vivere più a lungo? Bere acqua

Le persone che mantengono un sano livello di idratazione hanno un rischio ridotto di sviluppare malattie croniche e vivono più a lungo di quelle che non lo fanno.  — Pexel
Le persone che mantengono un sano livello di idratazione hanno un rischio ridotto di sviluppare malattie croniche e vivono più a lungo di quelle che non lo fanno. — Pexel

Secondo studi recenti, le persone che mantengono a sano livello di idratazione hanno un rischio ridotto di sviluppare malattie croniche e vivono più a lungo di quelli che non lo fanno.

Lo studio del National Institutes of Health, pubblicato in eBiomedicina, ha esaminato le cartelle cliniche di 11.255 individui. Per raccogliere i dati sono state utilizzate cinque visite mediche nell’arco di 30 anni; i primi due si sono svolti quando i partecipanti avevano 50 anni e la finale si è verificata quando avevano tra i 70 e i 90 anni.

È stata quindi esaminata la relazione tra i livelli sierici di sodio dei partecipanti e l’invecchiamento biologico. I livelli sierici di sodio aumentano quando diminuisce l’assunzione di liquidi. Per la valutazione sono stati utilizzati quindici marcatori di salute, tra cui la pressione arteriosa sistolica, il colesterolo e la glicemia.

Secondo lo studio, le persone che hanno livelli sierici di sodio superiori a 142 mEq/L hanno maggiori probabilità di esserlo morto prematuramente e avere età biologiche più antiche della loro età effettiva.

Inoltre, malattie croniche come insufficienza cardiaca, ictus, fibrillazione atriale e malattia delle arterie periferiche avevano un rischio associato fino al 64% più elevato nelle persone con livelli di sodio nel sangue superiori a 142 mEq/L. Livelli sierici maggiori di sodio sono stati anche trovati associati ad un aumentato rischio di demenza, diabete e broncopneumopatia cronica ostruttiva.

“I risultati suggeriscono che una corretta idratazione può rallentare l’invecchiamento e prolungare una vita senza malattie”, Notizie sulla salute ha citato Natalia Dmitrieva, PhD, autrice dello studio e ricercatrice nel Laboratorio di Medicina Rigenerativa Cardiovascolare presso il National Heart, Lung, and Blood Institute (NHLBI).

I ricercatori sottolineano che i risultati non stabiliscono una relazione causale. Per scoprire se una corretta idratazione aiuta a respingere le malattie croniche e ad allungare la vita, sono necessarie ulteriori ricerche.

La quantità di acqua di cui una persona ha bisogno ogni giorno è stata determinata da uno studio del 2022 con 5.604 partecipanti provenienti da 26 nazioni. Secondo i risultati, l’americano o l’europeo medio dovrebbe consumare da 1,5 a 1,8 litri di liquidi al giorno.

Lo studio ha anche rilevato che la quantità di energia richiesta dal corpo per svolgere i suoi compiti fondamentali, o dispendio energetico, determina in gran parte l’assunzione ideale di acqua.

Source link

Previous post DPIIT intraprenderà una valutazione da parte di terzi dello Startup India Seed Fund Scheme
Next post La FDA degli Stati Uniti definisce il test basato sui capelli per l’autismo una “svolta”