Le notizie politiche possono essere “dannose per la salute mentale”

Vecchio seduto mentre tiene in mano un articolo di giornale da qualche parte a Bikaner, RJ, India.— Pexels
Vecchio seduto mentre tiene in mano un articolo di giornale da qualche parte a Bikaner, RJ, India.— Pexels

Per la maggior parte delle persone, essere a conoscenza delle notizie fa parte della vita quotidiana. Le persone guardano la TV o scorrono i loro feed di notizie per sapere cosa sta succedendo nel mondo, che si tratti di notizie politiche, attualità o aggiornamenti meteorologici.

Una nuova ricerca, tuttavia, solleva preoccupazioni sui potenziali effetti negativi delle notizie politiche sulla salute mentale.

La ricerca, che è stata redatta nel Rivista di personalità e psicologia sociale, ha concluso che l’esposizione regolare alle notizie politiche ha un effetto negativo sulla propria benessere generale e salute mentale. Sebbene le prove indichino anche che evitare la politica può ridurre questi rischi per la salute mentale, farlo potrebbe diminuire il desiderio di perseguire un’azione politica.

Il team di ricerca dell’Università di Toronto ha reclutato 198 persone negli Stati Uniti per rispondere alle domande sull’evento politico o sulla questione a cui hanno pensato di più quel giorno, ogni notte per due settimane, al fine di esaminare in che modo le notizie politiche quotidiane influiscono sulla salute mentale.

I partecipanti hanno tenuto traccia della loro reazione emotiva all’evento politico, di come hanno affrontato tali emozioni, del loro benessere fisico e mentale generale e se si sono sentiti ispirati a impegnarsi in un’azione politica.

I ricercatori hanno scoperto che i partecipanti provavano sentimenti spiacevoli anche quando pensavano a eventi politici positivi. Inoltre, coloro che hanno riferito di sentirsi maggiormente influenzati negativamente dalla politica hanno anche riferito di avere una salute fisica e mentale peggiore. Tuttavia, si sentivano anche più ispirati a impegnarsi in attività politiche.

La distrazione e la rivalutazione cognitiva o la riformulazione delle notizie politiche per essere più positive sono state due strategie utilizzate dai partecipanti per gestire le proprie emozioni negative legate alla politica. Queste tattiche hanno ridotto la motivazione dei partecipanti a impegnarsi in attività politiche, riducendo al contempo gli impatti negativi sulla loro salute mentale.

Nella seconda fase dello studio, i ricercatori hanno reclutato più persone, inclusi democratici, repubblicani, membri di altri partiti politici e coloro che non si identificavano con alcun partito politico.

I ricercatori hanno quindi chiesto ai partecipanti di visualizzare estratti di notizie da noti notiziari conservatori e liberali piuttosto che chiedere loro di prendere in considerazione notizie politiche casuali.

I risultati dell’esperimento hanno mostrato che guardare un notiziario politico faceva provare ai partecipanti emozioni più spiacevoli rispetto a guardare un notiziario non politico. Tuttavia, analogamente al primo processo, guardare le notizie politiche è stato associato negativamente a una maggiore motivazione a impegnarsi in politica.

Infine, i ricercatori hanno incaricato i partecipanti di utilizzare meccanismi di coping per contrastare sentimenti politici sfavorevoli. Questi includono la diversione cognitiva e la rivalutazione. Analogamente al primo esperimento, queste tecniche hanno ridotto efficacemente i sentimenti spiacevoli e migliorato il benessere, ma hanno anche diminuito la motivazione a sostenere cause politiche.

Gli autori dello studio affermano che questi risultati mostrano come gli eventi politici influenzino personalmente il benessere della persona tipica, compresa la sua salute mentale e fisica. Dimostra anche l’impatto potenzialmente ampio che i politici possono avere al di fuori dei loro ruoli ufficiali.

Sottolineano inoltre che sono necessarie ulteriori analisi per vedere se questi risultati si applicano a coloro che vivono in altre nazioni.

Source link

Previous post Ho una vista bassa, quindi ho creato un’app per aiutare gli altri come me
Next post Ecco perché dovresti usare l’app iOS Health