Come prevenire l’infezione da norovirus?

Il norovirus è responsabile di molte malattie di origine alimentare.  — Fondazione nazionale per le malattie infettive
Il norovirus è responsabile di molte malattie di origine alimentare. — Fondazione nazionale per le malattie infettive

Il norovirus è un virus altamente contagioso che causa infiammazione allo stomaco che porta a sintomi come diarrea, vomito e crampi allo stomaco. L’infezione è contagiosa e si diffonde facilmente da persona a persona attraverso acqua e cibo contaminati e toccando superfici contaminate dalle sue tracce. Nei bambini, l’infezione può essere particolarmente difficile da combattere e stressante.

IL mal di testa che segue l’infezione è uno dei sintomi più noti, anche se non è sempre presente.

Il norovirus è responsabile di molte malattie di origine alimentare ed è una causa comune di epidemie nelle scuole, sulle navi da crociera, nelle case di cura e in altri ambienti affollati.

Sintomi

I sintomi del norovirus negli adulti di solito possono svilupparsi entro 12-48 ore dall’esposizione al virus e possono durare da uno a tre giorni.

I sintomi più comuni sono l’insorgenza improvvisa di diarrea, crampi allo stomaco, nausea e febbre. In alcuni casi, le persone possono anche provare mal di testa, dolori muscolari e affaticamento. Inutile dire che l’infezione da norovirus può essere grave nelle persone con sistema immunitario indebolito, bambini piccoli e adulti più anziani, portando a disidratazione e altre complicazioni. Il mal di testa da norovirus è un sintomo ben noto.

Come si contrae il norovirus?

Da cosa è causato il norovirus? L’infezione si diffonde facilmente da persona a persona, come la maggior parte dei virus contagiosi, specialmente in ambienti affollati come scuole, case di cura, ospedali e navi da crociera.

Può anche essere trasmesso attraverso cibo o acqua contaminati o toccando superfici contaminate e poi toccando la bocca, il naso o gli occhi.

Il norovirus è altamente contagioso e anche una piccola quantità di virus può portare a un’infezione. Può sopravvivere a lungo sulle superfici e può resistere a molti comuni disinfettanti, il che ne rende difficile il controllo.

Il norovirus può essere ucciso con un disinfettante per le mani?

Il modo migliore per prevenire l’infezione da norovirus è praticare buone misure igieniche e igienico-sanitarie. Lavati spesso le mani con acqua e sapone, soprattutto prima di mangiare o preparare il cibo, e dopo aver usato il bagno o aver cambiato i pannolini.

Utilizzare disinfettanti per le mani a base di alcol solo quando non sono disponibili acqua e sapone. Durante la pandemia di COVID-19, è stata sollevata molta consapevolezza sulle tecniche di lavaggio delle mani che possono tornare utili quando ci si prende cura di qualsiasi altro virus.

Evita di condividere cibo, bevande, utensili o oggetti personali con gli altri. Pulire e disinfettare le superfici che potrebbero essere contaminate dal norovirus, compresi i controsoffitti, le maniglie delle porte e i sanitari.

Esiste un vaccino per il norovirus?

Secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC), non esiste un vaccino disponibile per il norovirus. Tuttavia, sono in fase di sviluppo diversi vaccini sperimentali e sono in corso studi clinici.

Questi vaccini agiscono stimolando il sistema immunitario del corpo a produrre anticorpi in grado di combattere l’infezione da norovirus.

Il trattamento con il norovirus, come il vaccino, non ci è ancora noto. Tuttavia, il CDC raccomanda di rimanere idratati per risolvere la malattia entro pochi giorni.

Tuttavia, è importante consultare sempre un medico prima di prendere qualsiasi decisione medica e consultare un medico non appena si rilevano sintomi.

Source link

Previous post L’obesità può “causare sintomi simili all’Alzheimer”
Next post Le navi umanitarie sono alle prese con le nuove regole italiane sui soccorsi in mare